Categorie
Eventi

Danze meditative in cerchio

Danze meditative in cerchio

Domenica 11 Ottobre ore 15.30

Conduce Samanta Beccari, ricercatrice nell’arte della danza, in cammino nella formazione delle Danze meditative in cerchio con Joyce Dijkstra.Aperto a tutti, uomini e donne, non serve avere esperienza nella danza!

Prenotazione obbligatoria, max 10 persone

Informazioni e iscrizioni:

  • Samanta: 3488562298
  • samanta.life75@gmail.com


Fondatore di questa forma di meditazione è
Bernhard Wosien, nato in Prussia nel 1908 e morto nel 1986. È lui che dobbiamo ringraziare per averci riproposto la “meditazione della danza”, una vera e propria preghiera senza parole, partendo dalle più antiche forme di danza in cerchio.La forma del cerchio è un antichissimo simbolo di unità, che aiuta a creare un ambiente sicuro e favorevole ad un processo di “guarigione interiore “. Quando si utilizza il cerchio nelle danze meditative, i partecipanti si collocano in forma circolare e si muovono in cerchio uno accanto all’altro, generalmente prendendosi per mano.
L’energia del gruppo è trattenuta e questa concentrazione produce una carica di energia che colma il gruppo. Il movimento è un’espressione tanto naturale della vita umana quanto lo è il
respiro, e come le forme simboliche serve a manifestare fisicamente i nostri talenti ed aspirazioni. I nostri movimenti, attraverso la danza, possono rappresentare la natura, il passato, il presente, il futuro, l’esteriorità, l’universalità, le diverse qualità come: il coraggio, la determinazione, la certezza, la fiducia, l’armonia, l’equilibrio, la pace, la leggerezza, la generosità, la compassione, l’unione con l’ altro, ecc.
Mentre danziamo ci uniamo energeticamente a tutta la popolazione del pianeta e fissiamo le basi per un mondo di pace e armonia, accettando e celebrando la nostra unità con ogni forma di vita.Grazie alla sua struttura,questa forma di danza rappresenta un aiuto alla meditazione: danza e meditazione, collegandosi in un’ unità, offrono alla persona una possibilità concreta di avvicinarsi al proprio sé.